Saggio di fine anno scolastico

È finito un altro anno scolastico per lasciare spazio alle vacanze estive e ad un nuovo capitolo che comincerà il prossimo settembre. Di fronte ai dati allarmanti nazionali che vedono schierata in primo piano la Regione Sardegna per quanto riguarda i problemi sociali e culturali delle troppe bocciature e della dispersione scolastica, è bene ricordare quanto la scuola sia uno dei pilastri portanti della nostra società, e quanto sia importante all’interno di essa non solo lo studio diretto sui libri ma anche il dialogo, il confronto e il mettersi in gioco. Da questo punto di vista, non sono poche le attività didattiche che hanno caratterizzato il pacchetto dell’offerta formativa 2017/2018 dell’istituto Comprensivo di Sanluri tutto. Partendo dalla Scuola dell’Infanzia, questi i progetti didattici svolti: i progetti ‘Piccole regole per crescere insieme’, Ciclo dell’acqua e ‘La storia di Gocciolina’, ‘Il tempo che passa’, ‘Fantastica natura’; i laboratori di ceramica, di pittura ‘Piccoli artisti’, e il laboratorio ‘Emozioni in gioco’; i progetti  di animazione alla lettura ‘… E lessero felici e contenti’ e ‘Racconti in valigia’, ed infine uscite didattiche tra cui quelle presso la biblioteca ed il teatro comunali. Le attività svolte invece dalla Scuola Primaria sono: la Festa del borgo, il progetto di lettura Tuttestorie e quello ecologico di ‘Puliamo il mondo’, il progetto Sport di classe, ‘L’ora del codice’, progetto di Educazione Stradale, Concerto di Natale, Progetto Piscina, Partecipazione ad uno spettacolo presso il Teatro lirico, il Progetto di Lingua Sarda, progetto di educazione alimentare, il Progetto Continuità ed il Progetto Avis, Progetto Iscol@ linea B2 e linea C, partecipazione alla manifestazione comunale Io sport, i Giochi matematici, la Festa dell’Amicizia, i saggi finali, la partecipazione al concorso musicale di Serrenti oltre che le varie visite guidate organizzate. Per quanto riguarda invece la Scuola Secondaria di Sanluri, le attività che hanno coinvolto i giovani studenti della scuola media durante l’anno scolastico sono: la partecipazione alla Festa del Borgo con il progetto Orienteering, il Progetto di lettura Tuttestorie e il progetto ‘Libriamoci’, composto da attività letterarie sul tema ambientale, la partecipazione al concorso nazionale Corepla sul riciclo e il riutilizzo della plastica e alla manifestazione ‘Puliamo il mondo’; non è mancata la presenza ad attività quali Monumenti Aperti, Io Sport, campionati sportivi provinciali e regionali e Giochi Matematici, e nemmeno la celebrazione di giornate quali quelle dei Diritti Umani e della Memoria anche attraverso attività di Cineforum. Tante sono state anche le attività inerenti la musica, quali concorsi musicali, saggio di Natale, di fine anno per gli studenti del corso musicale, e il saggio ‘Un anno di musica’ che ha coinvolto tutte e 12 le classi della scuola media; immancabili anche le visite guidate sul territorio, i viaggi d’istruzione e le attività di orientamento per i ragazzi delle terze medie. Attività che non mancano nel plesso di Serrenti dove tra le tante attività didattiche si è portato avanti il progetto “Erasmus” con altri parters: Danimarca, Polonia, Repubblica Ceca. Non sono mancate visite guidate tra le quali quelle a Tharros e nella penisola del Sinis, a Fluminimaggiore ed Antas e il viaggio d’ istruzione, quest’anno in Spagna. Anche qui la presenza del corso musicale ha reso possibile l’organizzazione di spettacoli musicali al Teatro di Serrenti. Tante dunque le occasioni proposte dall’istituzione scolastica per migliorare la vita sui banchi dei ragazzi, attività che suonano come una voce di speranza ma silenziosa, persa nel mezzo del rumore della perdita di un valore, quello della scuola come pilastro costitutivo della società, al quale si assiste oggi.

Fabiola Corona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*