Aeronautica militare e Soccorso Alpino in esercitazione

Zona Perd’e Pibera in una giornata di primavera; è lo scenario per l’esercitazione operativa con uomini e mezzi svolta da parte dei militari dell’Aeronautica – ’80mo Centro Sar della base aerea di Decimomannu – ­­e dagli operatori del SaaS – Soccorso alpino e speleologico della Sardegna.

La formazione, composta complessivamente da 30 tecnici e due squadre di militari – piloti e verricellisti – ha visto la partecipazione di professionisti arrivati da diverse parti dell’Isola, Cagliari, Sassari, Nuoro, Ogliastra e del Medio Campidano.

Questa iniziativa si inserisce nella collaborazione pluriennale maturata in sinergia fra tecnici civili e militari in servizio per le attività di ricerca e soccorso (SAR).

Per la Sardegna, la Scuola Regionale del Soccorso alpino prepara e mantiene in allenamento le squadre composte da personale qualificato per garantire l’incolumità degli escursionisti e assume un ruolo fondamentale per le necessità dell’intero territorio.

«Il prossimo 15 aprile – afferma Vincenzo Carcangiu, tecnico di soccorso per la sede di San Gavino –  saremo presenti per la gara di Skyrace a Villacidro e dal mese di luglio un operatore SaaS farà parte della squadra – con medico, infermiere, pilota e verricellista – a bordo del velivolo destinato al servizio di elisoccorso istituito dalla Regione Sardegna con tre basi negli aeroporti di Cagliari Alghero e Olbia».

   Naturalmente l’invito per tutti è quello di godere pienamente il fascino della montagna accompagnato dal dovere della prudenza. Proprio in quanto la bellezza della natura non finisce mai di stupire, è sempre necessaria la massima attenzione.

Giovanni Contu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*