Artistiche produzioni di Eleonora Matta

Eleonora Matta, artista per hobby poco più che quarantenne, comincia timidamente ad accostarsi al pianeta artigianato intorno agli anni 90 alla scuola e  accanto al padre Ino che gestiva a livello familiare un laboratorio di marmi ben avviato. Gradualmente inizia a conoscere e a sperimentare  le diverse tecniche relative alla lavorazione dei marmi, dei graniti, dei basalti e delle pietre in genere che trovavano e trovano utilizzo nell’edilizia pubblica. o privata.

Eleonora Matta

Una di queste tecniche è la sabbiatura, procedimento abrasivo della parte più superficiale di un materiale, realizzato con un getto di sabbia ed aria ad una certa pressione. E’ indicata per la pulizia dei metalli, per praticare incisioni, scritte e immagini sul marmo, sulle pietre e anche sul vetro. La parte abrasa ha una rugosità più o meno accentuata che dipende dalla grandezza dei granuli di sabbia utilizzati e dalla pressione esercitata. Eleonora,  servendosi di un piccola sabbiatrice, ha trasposto questa tecnica sul vetro, riuscendo a ricavarne  preziosi ed artistici oggetti di grande gusto stilistico realizzati proprio in vetro decorato.

    Idee originali, inventiva e tecnica si compenetrano, si fondono insieme come in un crogiuolo per ottenere realizzazioni di grande impatto anche estetico.  Sono frutto di studio e sperimentazione sul campo dei materiali ed  utilizzo di tecniche specifiche. Ma è in tal modo, senza improvvisazioni , che prendono  forma articoli in vetro decorati a mano, complementi d’arredo, “pensieri” da regalare per le ricorrenze, personalizzati a richiesta del committente.

    Fanno parte ancora della ricca produzione hobbistica, ciondoli, bomboniere in vetro, specchiere, vetri decorativi, orologi da parete, lampade, abat-jour, portachiavi, bracciali, anelli e pendenti. La gamma delle produzioni è quanto mai  vasta. E’ tutto un mondo da scoprire e vale la pena venire a Collinas anche per conoscere questa abile artista.  Non mancano nella produzione di Eleonora “idee romantiche”, né articoli impreziositi con strass Swarovski.

  Molte sono le mostre a cui Eleonora Matta ha partecipato, non ultima a quella allestita, insieme ad altri artisti, in occasione del festival  “Terra. Il luogo del nostro abitare” del settembre 2017,  promosso a Collinas dalla fondazione Daga. Ancora a fine anno ha partecipato alla Mostra Internazionale d’arte contemporanea Sardegna-Bulgaria,  riscuotendo un grande successo ed un corale apprezzamento da parte di quanti hanno avuto modo di visitare la mostra. Eleonora comincia ad essere conosciuta ben oltre i confini territoriali e può aspirare a traguardi ancora più ambiziosi che non tarderanno ad arrivare perché la sua arte, l’arte della decorazione del vetro lo merita davvero.

Antonio Corona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*