Auser: un’associazione per valorizzare gli anziani

L’Auser  è un’associazione di volontariato e di promozione sociale, tesa a valorizzare gli anziani e far crescere il loro ruolo attivo nella società. Nata nel 1989, su iniziativa della Cgil e della Spi-Cgil, si propone di contrastare ogni forma di esclusione sociale, migliorare la qualità della vita, diffondere la cultura e la pratica della solidarietà.

Il circolo di Guspini è stato costituito nel 1992. «Ha portato avanti tantissime iniziative», afferma il presidente Antonio Diego Cambera, «Con  il  volontariato civico, l’associazione ha sempre partecipato alle iniziative pubbliche garantendo  la vigilanza nelle festività religiose, per il carnevale e in tanti altri eventi. Svolge, in prossimità delle scuole, l’attività di Nonno Vigile, un ruolo di grande responsabilità che non si ferma alla semplice vigilanza. I nonni vigili sono un punto di riferimento per i bambini». «Rappresentano», prosegue il presidente, «le figure amiche dei bambini, della scuola e dell’intera cittadinanza.  Sorvegliano il passaggio dei bambini, controllano il territorio attorno alla scuola per prevenire eventuali problemi e moderare comportamenti scorretti di alcuni automobilisti, ma soprattutto sanno trasmettere fiducia e sicurezza ai bambini e ai genitori. Rappresentano una miniera di risorse e di esperienze,  che messe a disposizione della cittadina possono trasformarsi in un contributo importante al miglioramento della sostenibilità dell’ambiente urbano. Esperienze in tal senso le abbiamo già vissute in collaborazione con la dirigenza  scolastica che  ha visto i nonni vigili, protagonisti il 2 ottobre scorso, in occasione della Festa dei Nonni, nella dimostrazione dei Giogus antigusu».

Forte dell’esperienza maturata nei 25 anni di attività, il direttivo ha costituito diverse commissioni: cultura,  ricreativa,  turismo sociale, femminile, vigilanza, tesseramento. «Con la costituzione delle commissioni», sottolinea Carmen Marongiu, coordinatrice della commissione cultura, «l’associazione ha provveduto a programmare le attività culturali e ricreative per il 2018. La commissione Cultura sta lavorando alla organizzazione di un corso sulle erbe officinali in collaborazione con la Libera scuola di Erboristeria Popolare Sarda da tenersi  in autunno e prevede lezioni teoriche, escursioni per la raccolta delle piante da utilizzare per la trasformazione delle erbe. Inoltre sarà  riproposta alla direzione didattica un’iniziativa rivolta ai bambini in occasione della Festa dei Nonni.  Si sta  lavorando, con il coinvolgimento delle istituzioni sanitarie, a un’iniziativa sul benessere dell’anziano».

L’associazione, in collaborazione con il sistema bibliotecario del Medio Campidano  e la biblioteca Sergio Atzeni di Guspini, ha previsto nella propria sede “L’ora della lettura” rivolta ai propri soci, che a loro volta hanno dato la disponibilità per raccontare le loro storie ai bambini della scuola primaria e dell’infanzia durante  “L’Ora del racconto” . Sono previste anche due giornate di approfondimento sui servizi bancari e finanziari con l’obiettivo di fornire informazioni utili sul funzionamento dei conto correnti bancari e postali, sui depositi e sui finanziamenti per meglio tutelare i piccoli risparmi. Tali iniziative si integrano con le attività messe in campo dalla commissione ricreativa che ha già programmato un corso di “Tai Chi”.  Si aggiungono il corso di yoga, quello del gioco a scacchi per tenere allenata la mente e contrastare il deficit della memoria e quello di Balli di gruppo” per socializzare e divertirsi. È in fase di ultimazione la realizzazione del campo da bocce  cui seguirà l’organizzazione dei tornei che permetteranno ai soci  di fare attività all’aria aperta. Per quanto attiene il Turismo Sociale, la commissione ha già predisposto un pacchetto  viaggi che spazia dalla Sardegna sino all’Ungheria. Viaggi che consentono  al socio la socializzazione e nel contempo  l’approfondimento di usi e costumi dei territori visitati. La commissione femminile percorrerà anche nel 2018 le attività messe in campo ormai da anni, quali laboratori di cucito, di decoupage , di cucina, sono tutte attività che creano l’occasione per fare amicizia, scambiarsi esperienze e imparare cose nuove.  Fra le tante cose elaborate spiccano le pigotte, che attraverso la collaborazione instaurata con l’Unicef consentono la raccolta di fondi per salvare milioni di bambini nel mondo. Inoltre la commissione femminile si è posta l’obiettivo di allacciarealleanze con altre associazioni femminile per iniziative comuni tese a contribuire e rafforzare la cultura dell’uguaglianza.  La commissione tesseramento ha già programmato una serie di iniziative per favorire momenti di socializzazione, a cominciare dalla Festa del tesseramento con annessa zippolata, che si è tenuta il 10 febbraio,  per finire con la castagnata in autunno  e la tombolata per le festività natalizie. «Il programma è ampio e senz’altro ambizioso», conclude Carmen Marongiu, «ma la sua realizzazione sarà garantita dall’impegno e la  costanza  di tutti i suoi soci, perché il nostro obiettivo è avere una “vecchiaia attiva”  perché la cittadinanza non ha età».

Claudio Castaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*