Bonifiche nelle aree minerarie dismesse

La Giunta su proposta dell’assessora alla Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, ha rimodulato la programmazione di alcuni interventi di bonifica nelle aree minerarie dismesse del Sulcis – Iglesiente – Guspinese. “Abbiamo ascoltato le istanze del territorio e in base alle esigenze manifestate dagli Enti Locali abbiamo adottato le decisioni conseguenti.  La finalità – chiarisce l’assessora – è quella di perseguire l’efficienza e l’efficacia dell’azione amministrativa attraverso un approccio programmatico e finanziario unitario”.  In particolare l’esecutivo ha stabilito di riprogrammare, a favore del Comune di Buggerru, 2 milioni e 500 mila euro per la messa in sicurezza permanente delle discariche presenti in prossimità della spiaggia di Buggerru e delle vecchie dighe sterili a ridosso dell’area portuale.

Inoltre le risorse a favore della società Igea, pari a un milione e 500 mila euro, per l’intervento “Macro area Masua: caratterizzazione, progettazione e realizzazione di parte degli interventi nell’area mineraria di Nebida” vengono destinate alla macro-area comprendente le zone minerarie di Nebida, Masua e Acquaresi. Viene poi programmato a favore del Comune di Iglesias un milione e 976 mila euro per integrare la copertura economica dell’intervento “Sito di raccolta in località San Giorgio – Casa Massidda. Infine dovrà essere rimodulata la Convenzione tra Regione e Igea,  sottoscritta nel 2006, ricomprendendo il progetto per la minimizzazione dei rischi legati all’attività mineraria pregressa nell’area di San Giorgio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*