Caparezza: uno show sospeso tra rock e teatro

Alla Fiera di Cagliari si è tenuto il concerto del cantautore pugliese Caparezza. Un evento da tutto esaurito, che ha radunato all’interno del padiglione E un gran numero di appassionati, impazienti di assistere allo spettacolo. Per il momento questa è stata l’unica tappa sarda del tour di presentazione di Prisoner 709, ultimo album in studio dell’artista, pubblicato il 15 settembre dello scorso anno. In linea con l’argomento portante del disco, il live è stato attraversato da un filo conduttore, ovvero il tema dell’evasione e della liberazione da uno stato di prigionia interiore.

La prima parte dello show è stata incentrata sui brani dell’ultimo album, tra cui i due singoli estratti  “Ti Fa Stare Bene”  e  “Una Chiave”. Nella seconda parte invece sono stati proposti brani estratti dai precedenti dischi, tra i quali l’immancabile “Fuori Dal Tunnel” e la coinvolgente  “Vieni A Ballare In Puglia”.

  Durante lo spettacolo non sono certo mancati degli sketch comici che hanno visto coinvolto l’artista insieme ai suoi musicisti; Caparezza inoltre è stato molto comunicativo con il pubblico, raccontandosi tra un brano e l’altro attraverso brevi monologhi capaci di catturare l’attenzione e l’entusiasmo dei presenti. Per rafforzare il significato di alcuni brani, sono stati utilizzati alcuni travestimenti, una tuta da apicultore e un costume da astronauta e degli oggetti particolari, una lavatrice con le ali, un enorme spaventapasseri e un lettino d’ospedale con le ruote. Sul palco si sono esibiti insieme a Caparezza un gruppo di ballerini che hanno eseguito delle coreografie durante alcuni brani, due coriste e i suoi fedeli musicisti: Diego Perrone alla voce, Rino Corrieri alla batteria, Giovanni Astorino al basso, Alfredo Ferrero alla chitarra e Gaetano Camporeale alle tastiere.

I paganti hanno dunque assistito a una sorta di musical, sospeso tra rock e teatro. Nel complesso, un live molto energico e coinvolgente: il pubblico ha risposto positivamente, mostrando interesse e calore nei confronti dell’artista e intonando a gran voce vecchi e nuovi successi. L’evento ha confermato ancora una volta quanto la nostra isola apprezzi Caparezza, il suo modo di fare musica e i suoi spettacoli suggestivi ed eclettici.

Claudia Scanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*