Corsisti a lezione d’impresa agricola

Nell’ambito del progetto “Agrifood Manager”, organizzato dall’Associazione Regionale Formazione Professionale in Agricoltura – finanziato attraverso POR Sardegna – sono state svolte 40 ore di lezione presso l’azienda agricola serramannese dei fratelli Etzi, specializzata nella produzione di ortaggi in campo aperto. Uno dei titolari, Lodovico, ha svolto il ruolo di docente con l’obiettivo di formare un gruppo di 8 corsisti in materia di tracciabilità, tecniche di produzione, procedure di commercializzazione, accesso nel mercato e nella filiera di distribuzione, controllo e certificazione di qualità dei prodotti a marchio DOP, IGP, e SGT.

Tale modulo di lezioni ha avuto la durata di 40 ore ed è compreso in un’articolazione più ampia nella quale è prevista anche una parte relativa alle competenze informatiche. Un secondo gruppo sarà coinvolto nel mese di febbraio per lo stesso numero di ore e sui medesimi argomenti.

Questi che recentemente hanno concluso il modulo, sono ragazzi con un titolo di studio e una buona esperienza scolastica acquisita. Arrivano diversi paesi del circondario; una di loro, che da qualche tempo vive con la famiglia a San Sperate, è di origine polacca. Si è trasferita in Sardegna e privatamente svolge lezioni durante quali insegna la propria lingua madre ma coltiva – letteralmente – la sua passione attraverso la cura di un piccolo orto biologico a conduzione individuale. Con un italiano fluente sostiene che le più grandi ricchezze della Sardegna sono il cibo e il mare; in altre parole, turismo e buona tavola.

Per tutti la motivazione nasce dalla passione per l’agricoltura e dal desiderio di sviluppare una competenza professionale che si possa investire nel mondo del lavoro. L’occasione di svolgere attività di formazione davvero a stretto contatto con l’imprenditore e direttamente nel contesto di impresa, può fare la differenza in un settore sempre più esigente in termini di innovazione tecnologica e ricerca di mercato e sperimentazione. La prospettiva è quella di creare impresa e rivolgersi in un contesto competitivo e di qualità.

Le aziende del Medio Campidano coinvolte nel campo della formazione per questo progetto “Agrifood Manager” sono a Serramanna e San Gavino e producono alcune eccellenze nel comparto agroalimentare come carciofi, zafferano, asparagi.

Giovanni Contu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*