Festa del borgo: nel cuore del centro storico sulla via del grano

Scoprire e riscoprire il pane tipico Su Civraxiu o pane ‘e Seddori. La Festa del Borgo, edizione 2016, sarà incentrata sulla via del grano e, in particolare, sulla lavorazione del pane civraxiu e degli altri derivati del frumento. Per questo Pro Loco e Comune si avvarranno della preziosa collaborazione del Comitato per la valorizzazione del civraxiu di Sanluri, dell’Agenzia Laore, del panificatori cittadini e delle associazioni locali.  Un percorso tra laboratori e assaggi capace di attirare curiosi, appassionati e degustatori.

La Festa del borgo, giornata clou sabato 25 settembre, si svolge nel cuore del centro storico percorribile entrando da uno delle quattro porte storiche: sa potta de su casteddu, su Potabeddu, sa muralla, e potixedda. Ci si addentrerà in un percorso in acciottolato tra viuzze, angoli tipici e case campidanesi pronte ad aprire i loro loggiati ai visitatori.

borgo

La Festa, nata 21 anni fa, oggi attira migliaia di visitatori e turisti curiosi di riscoprire l’antica arte contadina, i lavori di un tempo, le tradizioni di un secolo fa, gli artigiani e la loro manualità, i sapori genuini di una volta, l’ospitalità contadina. Perché alla Festa del borgo si potrà curiosare le fasi che caratterizzano la vendemmia, scoprire gli strumenti da lavoro per la racconta del grano,  ammirare le sapienti mani che realizzano utensili in ceramica, legno, ferro e paglia, ammirare la ferratura del cavallo.

E ancora: verranno proposte le fasi de “Su sposoriu”, dal fidanzamento al matrimonio come era un tempo frutto della ricerca e degli studi dell’appassionata Lola Congia.  Gli artisti arrivano da tutta la Sardegna, ospite d’eccezione per la prima volta alla Festa: la maestra del bisso Chiara Vigo.

La Festa del Borgo a Sanluri è poi arricchita dalla possibilità di visitare il meraviglioso Castello Eleonora d’Arborea e i suoi 4 musei, la chiesa Parrocchiale dedicata a Nostra Signora delle Grazie, San Lorenzo, Sant’Anna e San Rocco.  Per le strade band e suonatori, gruppi e cori animeranno le vie. Di contorno anche mostre di libri, di pittura, scultura e fotografia.  Anche quest’anno (tema il pane) verrà riproposto il concorso di pittura mentre, tra le novità, verrà proposto anche un concorso di fotografia.

Sabato 24 settembre sarà dedicato alle scuole: con caccia al tesoro, giochi di un tempo e altre attività ludiche alla scoperta del centro storico e della vita di un tempo.

Arianna Concu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*