Gesturi in festa per il beato Fra Nicola

In occasione del 60° anniversario della salita al cielo del beato Fra Nicola da Gesturi (8 giugno 1958) e del suo 136 compleanno (5 agosto 1882) e del 19° anno dalla sua beatificazione, tutto il paese dal 1° al 6 agosto sarà in festa con un programma ricco di eventi religiosi e civili: celebrazioni eucaristiche, musica, conferenze, spazi per i bambini, mostre.

La settimana avrà inizio con un triduo (1-3 agosto) tenuto dal padre Ignazio Melis ofm capp., vicepostulatore della causa di canonizzazione del Beato. In quei giorni, per l’intera famiglia francescana ricorrerà la memoria liturgica del «Perdono di Assisi» (2 agosto), episodio narrato nelle Fonti Francescane, che ricorda l’apparizione di Gesù mentre san Francesco pregava alla Porziuncola.

Venerdì 3,  alle 18, saranno tenuti dal Padre Fabrizio Congiu ofm capp due interessanti eventi: Il primo sarà la presentazione del suo ultimo libro dal titolo «Fra Nicola e i consigli evangelici»; il secondo una interessante conferenza che avrà per tema «Fra Nicola da Gesturi e la povertà nella società del primo 900». Nello stesso giorno apriranno i sipari gli eventi civili con uno spettacolo dei «Tamurita».

Il 4 agosto le celebrazioni saranno tenute da padre Giovanni Atzori, provinciale Sardegna – Corsica dei cappuccini. La sera si esibiranno i  gruppi folk Fra Nicola, San Biagio di Villasor, Santa Barbara di Macomer e Civitas Mariana di Luogosanto;  tutti animati da Emanuele Garau e accompagnati all’organetto da Mattia Murru.

Il 5 ricorrerà la festa del compleanno del Beato Fra Nicola (5 agosto 1882). Essendo domenica le messe saranno più frequenti ma quella ufficiale si terrà alle 18 e sarà celebrata da mons. Corrado Melis, vescovo della diocesi di Ozieri e concelebrata da padre Giovanni Atzori assieme ai parroci della forania di Isili e animata dal coro parrocchiale.  La giornata sarà dedicata ai bambini con animazione, lotteria e pesche miracolose. A proseguire notte con Francesco Capodacqua, Dj e Dj set.

Infine a corollario dei festeggiamenti, nei locali della parrocchia, saranno esposte alcune reliquie del Beato prestate dal convento di viale Fra Ignazio e sarà esposta una mostra fotografica. Quest’anno inoltre verrà consegnato un bollo filotelico in memoria del 60° anniversario della morte del beato. Per chi vorrà e ne avrà il piacere potrà visitare anche la casa del beato, che per l’occasione rimarrà aperta al pubblico.

Claudio Castaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*