I Nomadi: il 28 agosto concerto all’anfiteatro

Sessant’anni di successi, milioni di dischi venduti piazze sempre piene, concerti mai banali. Il gruppo guidato dal  capo storico Beppe Carletti  sarà ad Arbus il 28 agosto all’Anfiteatro Comunale per un mega concerto che fin da ora si preannuncia  da “tutto esaurito”. La storia dei Nomadi  una delle band più longeve del panorama pop internazionale, da 55 anni sulla breccia, è costellata di record: 42 gli album pubblicati dei quali 7 live, 33 le  raccolte, 17 le  videografie, 3 i film, 18 i libri. Sono inoltre sul podio dei gruppi italiani che hanno venduto di più: precisamente al terzo posto con 15 milioni di dischi venduti dietro solamente ai Pooh (100 milioni) e ai Ricchi e Poveri (22 milioni). 23 gli elementi che in oltre mezzo secolo hanno fatto parte di questa band. Un continuo alternarsi di grandi musicisti, grandi vocalist  e due grandi punti di riferimento, le due pietre miliari che ne hanno tracciato indelebilmente la storia : Beppe Carletti tastierista e autore di numerosi brani di grande successo e Augusto Daolio l’inimitabile insostituibile passionale  voce del gruppo venuto a mancare a soli 45 anni nell’autunno del ’92. Il rapporto che lega la band di Novellara, piccolo centro agricolo del reggiano, ad Arbus è un rapporto  davvero speciale al punto di meritare l’incisione di un 33 giri, l’album “Naracauli e altre storie” portato in sala di registrazione nel 1978 e diventato immediatamente un best seller con due brani su tutti che faranno storia: “Naracauli”, il pezzo forte che da il titolo all’album e l’appassionante e terribile “Joe Mitraglia”. E’ l’ omaggio del gruppo “Figlio dei fiori”  al paradiso in terra di Piscinas-Naracauli-Ingurtosu , quello che da parecchi anni era ormai diventato per Augusto Daolio, Beppe Carletti e company luogo di meditazione, ispirazione e nuova ricerca musicale e del quale il gruppo si innamorerà follemente. Due sole tappe in Sardegna: quella del 19 agosto a Benetutti  in provincia di Sassari  e quella del 28 ad Arbus, ingresso gratuito inizio ore 21, collocata all’interno dei  festeggiamenti per San Lussorio Martire da tenersi nella magnifica location dell’Anfiteatro Comunale, da anni luogo di grandi concerti. Piatto forte della serata il nuovo progetto musicale  “55 anni di storia dei Nomadi” un doppio cd antologico e quadruplo vinile in vendita dal 22 giugno dove sono raccolte tutte le più importanti canzoni della band reinterpretate da Yuri Cilloni, dal 2017 nuova voce del gruppo. Una serata con nuove emozioni e interpretazioni molto forti che passerà in rassegna tutta la stupenda discografia del gruppo. Dalle primissime “Dio è morto” brano subito censurato dalla RAI ma curiosamente trasmesso da Radio Vaticana che ne comprende il vero significato, “Noi non ci saremo”, “Canzone per un’amica”scritte dall’allora giovanissimo Francesco Guccini, ai grandi successi che continuano ad ammaliare e affascinare intere generazioni quali “Un giorno insieme”, “Io vagabondo”, “Ho difeso il mio amor”, “Crescerai”,”Pugno di sabbia”e ancora tantissime altre. Tutto all’insegna, potete giurarci,di una sempre più tremenda voglia di Nomadi.

Gianni Vacca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*