Imminente la riapertura del bar dell’ospedale

Dopo alcuni anni di chiusura, il bar, posto di fronte all’ospedale, di proprietà del Comune riaprirà i battenti. Ad aggiudicarsi la gara per la gestione dell’esercizio commerciale è stata la ditta GEP di Zurru, formata da cinque persone e con sede ad Arbus. In questo modo tornerà a nuova vita un bar posto in una zona cruciale del paese e che offrirà tanti servizi soprattutto alle tante persone che si recano ogni giorno in ospedale. L’appalto ha una durata di 12 anni ed è rinnovabile: ogni anno la ditta GEP dovrà pagare un canone di 26.059 euro a cui saranno tolti gli importi impiegati per ristrutturare i locali del bar, per cui l’importo finale dell’affitto sarà di 21.274 ogni 12 mesi.

I progetti della ditta che ha la gestione del bar sono ambiziosi: «L’apertura – rimarca Luca Zurru, uno dei cinque fratelli di Gonnosfanadiga che compongono la società – è imminente e stiamo aspettando l’arrivo degli arredi. Inoltre ci occuperemo della gestione delle pertinenze esterne del bar: creeremo un parco giochi per i bambini e un’area per gli spettacoli. La nostra idea è di dare un servizio 24 ore su 24 con un’annessa piccola cucina per i pranzi veloci. Contiamo di creare sei posti di lavoro fissi ed altri due di rinforzo. Abbiamo incontrato la massima disponibilità da parte degli uffici e dell’amministrazione comunale di San Gavino Monreale».

   Il bar si trova nell’enorme piazzale in cui si svolge il mercatino settimanale e a due passi dalle scuole superiori del paese e dalla stazione ferroviaria. In questo modo si creerà di nuovo un importante servizio portato avanti per lungo tempo e con grande professionalità da Carlo Ulzega scomparso all’improvviso alcuni anni fa.

Gian Luigi Pittau

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*