La frazione di Montevecchio è senza Adsl

PrintWhatsAppTwitter

Lettera congiunta dei sindaci di Guspini e Arbus Giuseppe de Fanti e Antonello Ecca alla Telecom: a monte, l’assurda situazione che da anni vede la frazione di Montevecchio priva del collegamento Adsl, nonostante esista la linea fino all’armadio di derivazione. «Da svariati anni – scrivono i primi cittadini all’azienda di telecomunicazioni – transita nella località di Montevecchio una linea in fibra ottica che da Guspini percorre la strada provinciale 66, dopo aver attraversato l’abitato di Montevecchio, e prosegue fino alla Costa del comune di Arbus. La località-spiegano- è nota per essere stata fino agli anni 90 un Centro minerario fra i più importanti della Sardegna e risulta attualmente ancora abitata da oltre 300 residenti».

1 montevecchio foresteria

Nella lettera dei sindaci, anche le «numerose attività ricettive e le imprese turistiche danneggiate dall’indisponibilità di servizi di connessione adeguati. «Si tratta di una località-riprendono- per il cui rilancio in chiave turistica i due comuni e la Regione hanno investito negli anni recenti decine di milioni di euro per il recupero le infrastrutturazione degli immobili e degli impianti». Il disagio creato dalla mancata attivazione della Adsl era affiorato più volte nel corso degli anni, non ultimo, a mezzo stampa.

«Oltre a essere una delle sedi più importanti del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna, Montevecchio è una meta riconosciuta a livello europeo, così come dimostra l’assegnazione da parte della commissione europea del premio Eden 2011 come destinazione di eccellenza nel turismo sostenibile. Tutto ciò premesso – scrivono Giuseppe De Fanti e Antonello Ecca – appare inspiegabile le comunità locali come sia possibile che, esistendo detta infrastruttura,  attività economiche, uffici pubblici e cittadini non possano connettere le utenze così come si sta facendo in tutta la Sardegna. Ll rilancio dell’economia di località così importanti per tutto il territorio e per l’intera isola non può prescindere dalla disponibilità di collegamenti in linea con i tempi moderni. I sindaci chiedono pertanto in primis all’azienda, ma anche all’autorità regionali, di attivarsi fattivamente affinché con urgenza anche le utenze esistenti e  le numerosissime che attendono nella località di Montevecchio possono essere collegate all’infrastruttura».

Francesca Virdis

PrintWhatsAppTwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*