Lavoras, un piano da 127 milioni di euro

Saranno giorni importanti quelli fra Natale e Capodanno per definire l’impostazione di LavoRas, il Piano per il Lavoro da 127 milioni di euro voluto dalla Giunta e approvato dal Consiglio regionale con un emendamento alla Finanziaria 2018: già dopodomani sarà infatti operativo il gruppo di lavoro che dovrà indicarne misure e  strategie. Come è stato spiegato, quello che è stato proposto è un Piano che traccia le linee generali ma che deve essere “riempito” di misure e strategie con il contributo di tutte le parti interessate. I tempi fissati prevedono che la Giunta lo approvi definitivamente entro 30 giorni dalla promulgazione della Finanziaria, ma l’obiettivo è riuscire ad accorciare ulteriormente i tempi, perciò anche questi giorni fra le festività saranno decisivi.

PIGLIARU, LE RISORSE DEVONO DIVENTARE OPPORTUNITÀ – “Il lavoro è una priorità per la mia Giunta”, dichiara il presidente della Regione Francesco Pigliaru. “Abbiamo da subito affrontato una situazione difficilissima, mettendo tutto il nostro impegno per combattere la disoccupazione. Finalmente dopo 7 anni consecutivi di segnali negativi, i dati Istat certificano che con noi la disoccupazione sta diminuendo e la situazione economica generale sta migliorando. Però dobbiamo e vogliamo fare di più, ed è per questo che anche in questi giorni siamo molto impegnati su LavoRas, punto centrale della Finanziaria di quest’anno, per renderlo operativo prima possibile. Le tante risorse che stiamo investendo devono tradursi subito in opportunità e risultati concreti”.

 

PACI, CONCENTRATI PER ACCELERARE IL PERCORSO – “Sappiamo bene che il lavoro è la prima emergenza per la Sardegna e che bisogna fare in fretta per cercare soluzioni, perciò non vogliamo perdere un solo giorno utile”, dice Paci. “Perciò in questi giorni continueremo a lavorare intensamente, abbiamo in programma già alcuni incontri per cercare di arrivare prima possibile alla definizione di LavoRas, un Piano che si snoderà principalmente attraverso cantieri e bonus occupazionali. Ci concentreremo su ambiente, archeologia, decoro urbano, e poi catasto e reti tecnologiche. Con una grande e costante attenzione al digitale, che sappiamo bene quanto sia fondamentale. Con LavoRas vogliamo dare risposte a tutte le categorie in difficoltà, ai giovani e ai meno giovani, a chi sta cercando lavoro e a chi l’ha perso, a chi il lavoro lo sta perdendo e deve già pensare a una nuova occupazione in età già avanzata, alle donne per garantire servizi che permettano loro di potersi inserire con serenità nel mondo del lavoro. Anche in questi giorni di festa siamo dunque estremamente concentrati su questo impegno – conclude il vicepresidente della Regione – per dare al più presto ai sardi le risposte che in questi giorni aspettano”.

LavoRas, oltre ai 127 milioni per il 2018, mette già in campo i primi 70 milioni per il 2019 e altrettanti per il 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*