Olio: Corte Margiani di Villacidro espone alla Fiera di Trieste

Tredici imprese sarde partecipano alla XII edizione della Fiera Olio Capitale di Trieste, che è stata inaugurata questa mattina con il convegno dal titolo ‘La scienza e il valore del paesaggio. I lavori sono stati aperti dal presidente dell’associazione nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi.

Importanti riconoscimenti per l’azienda Sebastiano Fadda di Oliena che si è aggiudicata il primo premio per il ‘miglior fruttato medio’, mentre l’Accademia olearia Srl di Alghero ha vinto il premio per il ‘fruttato leggero’. L’azienda Fadda ha ricevuto pure tre menzioni speciali della giuria di ristoratori, della giuria popolare e della giuria specializzata Ex Albi Ulivis.

Le aziende presenti (oltre alle due citate, ci sono Corte Margiani di Villacidro, Orrù Antonella di Massama, Terre del Sole di Sassari, Soc. Coop. Valle del Cedrino di Orosei, Copar di Dolianova, Paolo Demuru di Ilbono, Costa Smeralda di Olbia, Cannavera Antonello di Dolianova, Olivicoltori di Oliena, Pinna Francesco di Oliena, Nieddu Giacomo di Bolotana) sono rappresentative del variegato panorama produttivo di tutta l’Isola. Per l’occasione sono state proposte diverse cultivar con particolare riferimento alle Dop di Sardegna e a quelle biologiche con prodotti sia monovarietali che plurivarietali. La cultivar che ha riscosso il maggior successo è la Nera di Oliena.

Le due relazioni centrali del convegno di apertura sono state quelle del professor Luigi Agnoletti, presidente dell’Osservatorio dei paesaggi rurali storici al Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, e dell’assessore dell’Urbanistica Cristiano Erriu, al quale è stato chiesto di presentare il progetto pilota sui paesaggi delle aree interne della Sardegna, elaborato con le Università isolane e l’Isre, funzionale alla estensione del PPR alle aree intere dell’Isola. Negli interventi è stata quindi messa in evidenza l’importanza dell’integrazione dei fattori produttivi con quelli di una corretta manutenzione dei paesaggi agrari e di una salvaguardia dei paesaggi rurali storici.

“Si tratta di importanti riconoscimenti per le nostre imprese – ha commentato l’assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria, appena appresa la notizia – che descrivono un comparto dove la qualità è il vero punto di forza. Adesso dobbiamo puntare nel far crescere le produzioni anche attraverso la valorizzazione delle filiere dove la Regione, proprio nei giorni scorsi, ha investito 35milioni di euro con i nuovi bandi sui PIF”.

Alla Fiera di Trieste sono presenti anche i tecnici delle Agenzie regionali agricole Laore e Agris.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*