Piano triennale per i musei

Per i prossimi tre anni ad occuparsi della gestione e potenziamento del polo museale di Sanluri saranno la Agorà Sardegna  e la società cooperativa Culture di Selargius, che hanno partecipato alla gara indetta dall’amministrazione comunale sotto forma di Raggruppamento temporaneo di  imprese.

L’importo messo a disposizione dal Comune è complessivamente di 459.787,08 euro, ovvero 153.262,36 euro annui, 142.321,84 euro andranno a coprire le spese del personale, mentre i restanti 10.940,52 serviranno per le spese generali. Su queste ultime la RTI ha offerto un ribasso del 9,89 percento. Il costo annuo verrà inoltre finanziato per 120.618,95 dalla Regione e per 32.643,41 dal Comune.

Il polo museale di Sanluri si sviluppa su più aree, da una parte comprende i musei all’interno del castello Giudicale Eleonora d’Arborea, risorgimentale Duca d’Aosta,  delle Cere e della  Campagna d’Africa e, dall’altra, la Casa del Pane in via Municipio, di recentissima inaugurazione ma che ha già registrato un notevole numero di visitatori. Continueranno ad essere attivi i servizi di book shop e le visite guidate, il tutto nell’ottica di un costante sviluppo non solo del territorio, ma anche dell’intera isola.

Manuela Corona

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*