Polemiche sui parcheggi a pagamento

Scattano le polemiche sulla possibile attivazione del servizio di parcheggi a pagamento a Villacidro. L’invito a partecipare ad una serie di incontri rivolti alla cittadinanza ha suscitato anche dure reazioni di chi non ne vuol sentire parlare di toccare ancora una volta il portafoglio delle famiglie, suggerendo piuttosto un puntuale rispetto del disco orario.  Per fare maggior chiarezza la sindaca Marta Cabriolu ha scritto in una nota diversi punti a favore delle novità sui parcheggi comprendendo che “ i cambiamenti, si sa, spaventano sempre”, ma respingendo fermamente “ i giudizi affrettati” conditi con “molta fantasia”.

Cabriolu sottolinea che “la volontà di studiare un progetto di parcheggi a pagamento è nata su richiesta e sollecitazione di molti commercianti, al fine di regolamentare meglio la sosta in prossimità di aree molto trafficate e carenti di parcheggi liberi per i clienti”, e se il servizio dovesse essere attivato “ non  sarà gestito dal comune ma da una società esterna”. Il  costo del biglietto “finanzierebbe opere e personale ausiliario” e dunque gli incassi andrebbero alla società di gestione. Stando a quanto sostenuto dalla sindaca, il primo quarto d’ora o la prima mezz’ora saranno gratuiti.  Il servizio a pagamento sarà regolato da orari precisi, escludendo la notte. «L’amministrazione comunale- conclude la sindaca- intende avviare un percorso di partecipazione e condivisione con i cittadini: significa che prima di prendere una decisione i cittadini vengono coinvolti per sentire pareri e suggerimenti». E aggiunge: «Si può accettare che le persone protestino quando non si sentono coinvolte in alcune scelte. Non è però questo il caso del possibile nuovo servizio. Polemiche inutili non servono al confronto quando si parla senza conoscere».

Stefania Pusceddu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*