Polisportiva Don Bosco: una realtà calcistica

Era il lontano 1983 quando, secondo lo spirito oratoriano, don Petronio Floris, parroco della chiesa di San Giovanni Bosco nel popoloso quartiere de “Is Boinargius”, a Guspini, costituiva la polisportiva “Don Bosco” per la disciplina sportiva della pallavolo. Un’attività  seminata di notevoli successi poi cessata. Non si poteva non pensare agli adolescenti del quartiere ed allora nel 1984 nasce sempre sotto il nome di polisportiva Don Bosco con la sezione dedicata al calcio giovanile. Da allora è passata tanta acqua sotto i ponti con il trasferimento di don Petronio ad altro incarico in Curia Vescovile. E oggi il calcio è una delle tante attività ludiche dell’oratorio San Giovanni Bosco seguito con interesse da don Claudio Marras .

La Polisportiva Don Bosco vanta 70 tesserati nel settore giovanilec con 30 tesserati. Un quadro organico con un’impostazione quasi familiare dove tutti collaborano a vario titolo per perseguire un unico obbiettivo: efficienza e divertimento per i ragazzi e i loro genitori sempre presenti.

Dal 2010 il presidente è Marco Floris e suo vive Alessandro Melis. A vario titolo e con compiti diversi vi è poi una squadra di attivi collaboratori:  Anna Cogoni (direttore sportivo), Ketti Puddu, Gian Franco Usai, Mario Secci, Marcello Laera, Nicola Scanu, Loretta Madeddu. E  un valido settore tecnico: Ignazio Pisano, Angelo Riggio, Fabio Munzittu, Roberto Mennella, Gian Luca Scanu e  Gian Carlo Sabiu

È iscritta alla F.I.G.C, i colori sociali sono verde nero  e utilizza la struttura Sa Rocca per il settore giovanile e il campo Renzo Laconi  per la seconda categoria.  Nell’Albo d’Oro: i gemelli Luca e Bruno Floris passati alla Primavera del Cagliari  e Tomaso Unida al settore giovanile sempre del Cagliari.

Alessandro Scanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*