Premiati i vincitori del concorso abbinato alla Marcia per la Pace

Al via le premiazioni del concorso “Lo Striscione più…”  indetto in occasione della XXXI Marcia della Pace dalla Caritas della diocesi di Ales Terralba.

Un premio di 250 euro a testa va alla parrocchia di Sant’Elena di Tula in provincia di Sassari e al settore giovanile dell’Azione Cattolica di Ozieri. Premiati per aver saputo raccontare con messaggi scritti negli striscioni il senso della XXXI Marcia della Pace ospitata ad Ozieri. La marcia, nata da un’idea di don Angelo Pittau, è promossa dalla Diocesi di Ales-Terralba da oltre trent’anni per parlare di pace cercando di coinvolgere tutta l’isola, in collaborazione con la Caritas regionale.

E in tanti hanno raccolto ancora una volta l’invito a pregare e a costruire un mondo migliore. “Pace chiama Tula risponde”.È lo slogan scelto per lo striscione nel piccolo paesino del sassarese per rappresentare il tema della marcia della pace sottolineando che tutti dobbiamo essere operatori di pace. Per l’Azione Cattolica di Ozieri , settore giovani,  la frase rappresentativa prescelta “Ero profugo e mi avete accolto” racchiude il messaggio di pace,accompagnato da un disegno significativo. (step)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*