Rimozione degli addobbi e bandierine dopo la festa

Pabillonis è noto come il paese delle bandierine per un susseguirsi di feste che abbracciano tutta l’estate e per  antica consuetudine, i comitati organizzatori di feste e sagre si adoperano ad infiorare il Paese con festoni, bandierine e addobbi, legati a doppia mandata sui pali della luce, agli alberi o alle ringhiere.

Ma se gli addobbi sono belli e fanno respirare l’aria di festa non mancano le criticità come ricordano il sindaco Riccardo Sanna e l’amministrazione comunale: «Tuttavia è giusto che, dopo aver effettuato la manifestazione, si ripulisca il paese con quanto addobbato, per preservare i materiali che potrebbero essere utili per la stessa festa magari negli anni successivi, in secondo luogo per tenere il Paese pulito da materiali che in poco tempo diventano rifiuti che si disperdono per le strade e per le piazze del Paese. Per questo motivo, si invitano le associazioni, i comitati organizzatori delle feste, e i singoli cittadini che ne abbiano curato la locazione, alla rimozione senza lasciare residui dopo ogni ricorrenza. Si confida nella fattiva collaborazione di tutti i cittadini».

Renato Sechi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*