“Serendipity”, lo spettacolo di Serena Dandini

PrintWhatsAppTwitter

Un reading con disturbi comici e musicali: si presenta così “Serendipity – Memorie di una donna difettosa”, lo spettacolo che Serena Dandini porta in scena questo venerdì, 8 dicembre, all’Auditorium del Conservatorio di Cagliari (ore 21) insieme all’attrice Germana Pasquero e al dj Dmitri Cebotari.

1 mod
Una sorta di opera buffa, che prende il via da una semplice domanda di pensione che la protagonista pensa di poter ottenere facilmente dopo anni di onorata carriera, ma senza aver fatto i conti con l’implacabile Legge Fornero. Tra rievocazioni e ricordi, luci e ombre, la Dandini ripercorre la sua vita lavorativa a confronto con i personaggi interpretati da Germana Pasquero: l’ex ministra del lavoro, appunto, e Franca Leosini, la giornalista e conduttrice di programmi come Storie maledette e Ombre sul giallo, che la sottopone a una sorta di intervista-interrogatorio. Dalla passione per i giardini a quella per la musica, dalle ossessioni per le cose inutili alle numerose debolezze, tutto viene messo a nudo senza pietà, dando vita a un happening sgangherato che si snoda tra comicità irriverente e temi seri, trattati con pungente ironia.

2 mod
Nata a Roma, Serena Dandini (classe 1954) è nota per la sua sperimentazione e innovazione nel linguaggio comico e satirico, sia in tv che su altri media. Ideatrice, autrice e conduttrice di programmi televisivi di successo entrati nell’immaginario e nel cuore del grande pubblico (come La tv delle ragazze, Avanzi, Tunnel, Pippo Chennedy Show, L’ottavo nano, Bra – Braccia rubate all’agricoltura, Parla con me), nel 2011 ha esordito come scrittrice con il libro Dai diamanti non nasce niente. Storie di vita e di giardini (Rizzoli), ottenendo un grande successo di critica e di pubblico. Negli anni successivi pubblica la raccolta di racconti Grazie per quella volta (Rizzoli, 2012) e il suo primo romanzo, Il futuro di una volta (Rizzoli,2015). Il suo ultimo libro, Avremo sempre Parigi. Passeggiate sentimentali in disordine alfabetico (Rizzoli, 2016) ha vinto lo scorso agosto la Sezione Saggistica del Premio Cesare Pavese. Ferite a morte è invece il suo progetto teatrale sul femminicidio che ha scritto e diretto con la collaborazione ai testi di Maura Misiti attingendo dalla cronaca e dalle indagini giornalistiche per dare voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un “ex”. Dal 2013 il progetto ha preso due strade: un tour internazionale “permanente”, che vede nella veste di lettrici personalità femminili dei Paesi che ospitano l’evento in tutto il mondo; e un tour nazionale, con una compagnia stabile composta da Lella Costa, Orsetta de Rossi, Giorgia Cardaci (fino al 2015) e Rita Pelusio.

Serendipity arriva a Cagliari nell’ambito del prolungamento “winter” del Karel Music Expo, il “festival delle culture resistenti” organizzato dalla cooperativa Vox Day, che dal 5 all’8 ottobre ha vissuto la prima parte della sua edizione numero undici.

PrintWhatsAppTwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*