Strade da incubo nel Medio Campidano tra incroci e insidie

Strade da terzo mondo nel Medio Campidano con continui pericoli, troppi incroci e assurdi restringimenti di carreggiata in particolare sulle strade statali 196 e 197, ma le insidie sono tante anche nella provinciale che collega San Gavino con Sardara e per quella numero 55 tra Serrenti, Samassi e Serramanna.

Tanti pericoli  che sono stati causa di incidenti anche mortali. Una situazione che si combatte da anni con sindacati e amministratori del Medio Campidano e della Marmilla che hanno lanciato più volte l’allarme anche con manifestazioni eclatanti, ma ad oggi le strade rimangono insicure. . Ogni giorno migliaia di pendolari mettono a rischio la propria vita in strade da incubo.

SS 197 foto fernanda pinna 05-10-08

INSIDIE NELLA 196 Una delle strade più pericolose del Medio Campidano è la statale 196, soprattutto nel tratto Villasor-Villacidro-Gonnosfanadiga, dove si registrano numerosi incidenti. L’insidia è sempre dietro l’angolo, sia per il traffico anche di mezzi pesanti che per la presenza di diversi incroci con altre statali e provinciali. Uno degli incroci più pericolosi è quello per “S’acqua cotta”. Molto insidioso è anche il bivio che incrocia la statale con il bivio per Vallermosa e Samassi: l’intersezione è posta subito dopo un grande dosso e una rotatoria è stata realizzata (non molto distante) ma solo per l’accesso all’ippodromo di Villacidro.

SS 197 foto fernanda pinna

SOLDI PER LA 197 Nella statale 197 è stata aperta di recente (il 19 dicembre) la rotatoria in quello che era definito l’incrocio della morte posto tra la provinciale per Villacidro e l’uscita dal paese di San Gavino ed ora arrivano altre buone notizie per la statale 197 in particolare per il tratto compreso tra Sanluri, San Gavino e Guspini ed ancora per i ponti sul Rio Malu delle strade provinciali in territorio di Pabillonis: “Per la statale 197 – rimarca il sub commissario della provincia del Sud Sardegna Ignazio Tolu – ci è stato assegnato un finanziamento regionale di cinque milioni di euro che sarà utilizzato per eliminare gli incroci più pericolosi con la realizzazione di rotatorie e la sistemazione della carreggiata.

Sanluri 13_02_2008 Il pericoloso incrocio tra la 197 e lo svincolo per la nuova 131 Foto Simone Nonnis

PONTI SUL RIO MALU In più con una parte di questi soldi sistemeremo i due punti sul rio Malu: i lavori partiranno nel giro di un anno. In più con un nostro finanziamento di 40mila euro, ora sistemeremo l’asfalto dei tratti più pericolosi della provinciale che collega Samassi con Serramanna”.

Gian Luigi Pittau

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*