Tutela del paesaggio: premiati gli alunni del Calasanzio

Gli studenti dell’Istituto San Giuseppe Calasanzio di Sanluri hanno avuto un importante riconoscimento: ben tre squadre si sono piazzate in un concorso nazionale sulla Costituzione. Iniziativa del  Fondo ambiente italiano che, celebrando il settantesimo anniversario della  Costituzione Italiana, ha proposto un’azione educativa stimolante: un concorso che pone l’attenzione sull’articolo che così recita: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”. In questo contesto si inserisce Il Torneo del paesaggio, il concorso nazionale destinato alle scuole secondarie di II grado.

“I liceali- spiega l’insegnate che li ha sostenuti e guidati, Roberta Concu-  hanno studiato la traccia proposta e valutato il territorio scegliendo di valorizzarlo attraverso il patrimonio artistico di cui si sentono eredi e custodi. Con la loro originale rielaborazione si sono messi in gioco per affrontare avversari temibili”.

Delle 2.000 squadre iscritte, una giuria di esperti ha selezionato le 250 che hanno superato la prima fase del torneo, pubblicando su Instagram le fotografie che raccontano un bene culturale particolarmente significativo del proprio territorio. Tra queste finaliste si piazzano ben 3 squadre del Calasanzio, con i lavori sulle colline della Marmilla e le produttive pianure hanno fatto da sfondo alle rivisitazioni di quadri famosi. 250 squadre, 250 paesaggi, 250 località del Bel Paese che ora continueranno la sfida.

Hanno contribuito alla realizzazione delle fotografie l’associazione “Compagnia d’Armi Medioevali Sanluri” e la Pro Loco per la concessione degli abiti; Mario Piscedda,  Manuel Villasanta, le guide della cooperativa Il Maniero e l’ospitalità di Pilloni nella sua tenuta delle Cantine Su’Entu.

“Tramite un conciso progetto, che cercherà di coinvolgere gli attori della comunità sanlurese,  dando voce alla Costituzione e indirizzando i giovani ai principi degli Scolopi, si concorrerà alla sfida più importante: il futuro della nostra terra”, sottolinea Concu.

Santina Ravì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*