Una settimana di eventi nella Casa della Giovane

Settimana di eventi nella Casa della giovane Ettore Desogus ad Arbus in piazza Cavalleria. Nella struttura nata dalla generosità della famiglia Statzu che l’ha donata all’Acisjf – Associazione Cattolica Internazionale a Servizio della Giovane – per accogliere donne sole e in difficoltà pronte a ricominciare una nuova vita sono cominciata le prime attività. La parola d’ordine, intanto, è condivisione in un clima familiare. Dietro grandi progetti pensati per tendere una mano a chi ha bisogno ci sono le mani di tanti volontari che insieme, come in una grande famiglia, portano il proprio prezioso contributo. Tutti insieme per lo stesso obiettivo.

È così che i sogni prendono forma e che la casa oggi è arredata (grazie a preziose donazioni) e pronta per lo sportello d’ascolto, gestito dalla cooperativa Sinergie e per il progetto di cohousign, ovvero abitare assieme per combattere solitudine e marginalità. Sabato scorso  si è svolto un importante momento conviviale copn una cena di autofinanziamento.  Un lauto pasto consumato insieme con i volontari Acisjf che continuano a crescere. Ma non finisce qui. Ieri è cominciato un percorso verso la strada del buonumore con la “Terapia della Risata” promossa dalla Serena Musio. Una disciplina che fa uso della risata autoindotta. Un’ottima idea per ritrovare l’autostima e superare tensioni causate dallo stress, gli incontri andranno avanti sino al 25 Giugno. (step)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*