Ventuno telecamere per combattere il vandalismo

I vandali a Gonnosfanadiga hanno le ore contate. Il Comune ha infatti deciso di ricorrere ad un sistema di videosorveglianza comunale per rendere più sicuro il paese.  Ventuno telecamere saranno posizionate in punti strategici del paese per sorvegliare edifici pubblici e ingressi nel centro abitato. L’iter burocratico è già partito con le modifiche al regolamento per la disciplina della videosorveglianza e il finanziamento pubblico è già disponibile.  Il prossimo passo sarà la predisposizione di una gara d’appalto per individuare il fornitore delle apparecchiature elettroniche a visione diurna e notturna e ad alta risoluzione.

Tutti gli apparecchi saranno collegati ad una centrale di registrazione e controllo ubicata nel Comune (le immagini potranno essere trasmesse ad altri Enti preposti al controllo del territorio). L’acquisto dovrebbe concretizzarsi entro il 2018. Oltre ai tre ingressi del paese, saranno controllati il Comune, l’ex orfanotrofio Suor Emilia, il ponte Piras, centro culturale, palazzo dello Sport, piazza Vittorio Emanuele, fiera mercato, centro analisi, caserma, cimitero ed ecocentro. Le aree da monitorare sono state individuate in collaborazione con la stazione dei carabinieri.  (step)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*